il Sogno di una notte di mezz’estate di Graham WATSON … bipartitismo all’Europea e vecchi merletti.

l'euro Parlamento

Il Parlamento voterà il prossimo

14 luglio Buzeck  Presidente.

– Termina in un pomeriggio afoso il sogno di mezz’estate di Graham Watson, il professore interprete scozzese , nato a Rothesay nel Marzo 1956, figlio di un militare della Royal Navy e primo  parlamentare inglese  nell’europarlamento nel  partito liberale dal 1999 , in corsa per  un posto di Presidente del Parlamento Europeo che si sveglia praticamente fuori dalla corsa dopo che i due maggiori gruppi politici al Parlamento Europeo hanno creato  un accordo che dividerà l’ufficio in due periodi destinati al Polacco  Buzek (ppe) e il socialista Martin  Schulz (pse).

Il cammino alla candidatura di Watson non era stato facile né lineare, un lungo lavoro di raffinata diplomazia rovinato  all’ultimo dal  grande accordo PPE -PSE.

-Oltre un anno fa Watson aveva fatto ben sperare quando lanciava messaggi  sulla “TRASPARENZA” dell’istituzione europarlamentare che subiva in modo eccessivo  il peso degli accordi segreti dei due maggiori gruppi ( o partiti).

– In seguito, al margine delle ultime trattative, Watson avrebbe cambiato idea e sperato lui stesso in una grande coalizione dell’ADLE con il PPE con lui nominato Presidente:  non proprio un esempio di coerenza.

Voci insistenti parlavano  ieri  di un possibile annuncio da parte di Watson del suo ritiro ufficiale mentre il suo speaker ha passato l’intera giornata a confermare   la   volontà di Watson di rimanere in corsa “comunque” intendendo partecipare al dibattito sul prossimo Presidente nei prossimi giorni con l’altro suo avversario il popolare polacco Buzeck.

Ma per lui è pronto il biglietto di consolazione : Commissario temporaneo sulla crisi finanziaria : mica male!

Ma le chiacchiere stanno a zero,  l’accordo tra I due maggiori gruppi PSE e PPE ha tagliato fuori ogni possibile incertezza : Buzeck per i  primi due  anni e mezzo , Martin Schulz per i seguenti : magia dell’alchimia europarlamentare da fare morire di invidia Veltroni : qui il bipartitismo appare una certezza.

Mentre il neo leader  dell’ADLE Guy Verhofstadt, un esperto mediatore,  lancia messaggi dall’alto  del suo peso di ex premier del Belgio, accusando la scarsa iniziativa della Commissione e degli stati membri contro la crisi finanziaria, dalla’altra parte Buzeck si sfrega la mani pensando ai dossier del suo mandato .

Buzeck ha dichiarato che intende favorire larghe coalizioni dando  risalto alla co-operazione regionale (sarà un caso con la polonia che è una delle maggiori beneficiarie  ) , all’indipendenza energetica , al dibattito sul cambiamento climatico  e si è dichiarato disposto a viaggiare in Irlanda durante   il prossimo (ottobre 2009) dibattito sul referendum n°2 sull‘adozione del Trattato di Lisbona..

Il  parlamento voterà il prossimo 14 luglio il suo Presidente che sostituirà il cristiano democratico Hans-Gert Poettering.

Ma il Parlamento , unica istituzione eletta democraticamente dagli euro -cittadini adotta la necessaria    TRASPARENZA ?

Gli uffici politici spiegano a sufficienza all’opinione pubblica le reali motivazioni delle loro azioni ?

Sarà possibile  orientare una nuova fase un nuovo  dibattito culturale su a cosa serve l’unione europea e su a cosa serve un parlamento dei cittadini così lontano ?

L’Italia di quale Europa ha bisogno e di quale Italia l’Europa non può fare a meno ?

Da “Why Not” a al nuovo dossier sulla co- operazione regionale di Buzeck  : de Magistris pensaci tu…..

Emiliano Varanini

Annunci

One Comment to “il Sogno di una notte di mezz’estate di Graham WATSON … bipartitismo all’Europea e vecchi merletti.”

  1. Jerzy Buzek (69) è stato eletto presidente del Parlamento Europeo con 555 voti a favore su 664 votanti.
    La sua elezione sottolinea soprattutto il fatto che è stato scelto per la prima volta un membro appartenente ad una nazione appena entrata a fare parte dell’Unione come la Polonia.
    Buzek è stato un componente attivo del sindacato polacco’”Solidarnosc” e tra 1997 e 2001 primo ministro polacco. Europarlamentare dal 2004, si è giocato la partita per la presidenza europea concorrendo con la anti-europea Eva-Britt Svensson che ha ottenuto soltanto 89 voti a favore.
    Il presidente della Commissione Europea Barroso ha diciarato:-20 anni dopo la caduta del muro di Berlino,e cinque anni dopo l’allargamento dell’ UE,l’elezione di Buzek è una vittoria per il consolidamento dei rapporti tra le nazioni europee.-
    IL democratico cristiano Bezek,spera una riconferma alla presidenza per Barroso ma i socialisti,i liberali e gli ambientalisti verdi si oppongono con decisione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: